Il Betting on Football Conference si è svolto il 21 e il 22 marzo 2018 presso l’emblematico stadio del Chelsea allo Stamford Bridge, un luogo perfetto per una conferenza centrata sul calcio e per dedicarsi al networking con i colleghi del settore.

Un tema importante naturalmente è stato l’imminente Coppa del Mondo in Russia quest’anno e il suo impatto sull’industria del gioco d’azzardo. La Coppa del Mondo è sempre un evento estremamente importante e un importante fattore di reddito su cui nessun bookmaker vuole mancare. Sebbene si possa obiettare che ogni quattro anni ci si concentra troppo su questo singolo evento, la Coppa del Mondo ogni quattro anni è un importante motore di innovazione che può essere riutilizzato una volta terminato. Un’innovazione importante è una personalizzazione sempre crescente nelle scommesse sportive, anche se probabilmente ne vedremo davvero gli effetti nella prossima Coppa del Mondo nel 2022.

 

Altri argomenti importanti che i consulenti di gioco Italtronic hanno visto durante lo spettacolo sono stati:

  1. Il 2018 potrebbe essere un anno importante per le scommesse sportive negli Stati Uniti, dato che la Corte Suprema dovrebbe presto governare la legge federale PASPA, che effettivamente mette fuori legge le scommesse sportive in tutti gli Stati Uniti, escludendo alcuni stati. La sentenza potrebbe andare ovunque dal mantenere lo status quo a dichiarare incostituzionale la legge, che aprirebbe la porta per i singoli stati a proporre una legislazione sulle scommesse sportive. Se questo dovesse accadere, l’aspettativa è che le aziende europee del settore possano giocare un ruolo importante sul mercato statunitense, data la relativa mancanza di esperienza con le scommesse sportive negli Stati Uniti.
  2. Il mercato e le tendenze per Daily Fantasy Sport ed eSports. Un’interessante nota chiave è stata data dalla leggenda del calcio olandese Ruud Gullit, che ha recentemente lanciato un’accademia di eSports FIFA ed è convinta di un importante crossover tra calcio ed eSport.
  3. La complessità di entrare in Africa come operatore di scommesse sportive, a causa di un’elevata diversità tra i diversi paesi, la riduzione dei margini, la mancanza di metodi di pagamento pan-africani e la necessità di avere una strategia di conformità e rischio per un paese per paese base. Il Kenya potrebbe essere il miglior mercato in Africa a causa della disponibilità di buoni metodi di pagamento e della relativa facilità con cui i giocatori possono essere convertiti.
  4. L’uso della tecnologia Blockchain per le scommesse sportive sembra fare un ulteriore passo in avanti, dato che “Proof of Toss” sta cercando di fare un ICO (Initial Coin Offering) per una criptovaluta che verrà utilizzata solo per le scommesse sportive di scommesse.
by: